Abbracciare il paesaggio


Abbracciare il paesaggio

Abbracciare il visibile e l’invisibile, come nel “tramonto in cattività” di Francesco Bertelé, che si rivelerà solo per mezz’ora al giorno nel passaggio tra il calare del sole e l’arrivo della sera, nato in stretto dialogo con l’installazione Mediterraneo di Sara Rossi, combinazione di 35 metri di cartoline postali, ideale landscape ottico. Un omaggio alla natura tra il reale e l’onirico è il tema della scultura in vetro blu che Vittorio Corsini appoggia a un cespuglio, mentre Adrian Paci pone lo spettatore in condizione di contemplare la vegetazione spontanea dell’ex spazio Cova in quello che possiamo considerare un unico invisibile abbraccio fra uomo e natura.