Vertigo


Vertigo

L’ipocondria è il tema scelto da Alessandro Simonini, che attraverso una vecchia scatola del primo soccorso resa specchiante, ci costringe di fronte al nostro ritratto, alla nostra stessa paura della fine. Stand Up di Matteo Pizzolante è una trasformazione scultorea della climacofobia, la paura delle scale, che caratterizzava le scene di Vertigo di Alfred Hitchcock. Nell’ipercinetica epoca contemporanea, la 26enne Luisa Turuani ci pone di fronte alla paura della lentezza. Bea Viinamaki, con un atto performativo, riflette su creazione, nascita e identità attraverso il simbolo del sangue, mentre Alfredo Rapetti Mogol trasformerà il seminterrato di ex spazio Cova in uno spazio al limite tra sacro e profano.